I proiettori sono contrassegnati da informazioni abbastanza enigmatiche e più o meno visibili, tra le quali c’è il numero di riferimento, che indica la potenza degli abbaglianti.

Che gli abbaglianti abbaglino lo dice il nome. Per questo motivo, la normativa disciplina i limiti dell’intensità luminosa. In Europa e in molti altri paesi, sono ammesse fino a 300.000 candele per auto; negli Stati Uniti e in nazioni con normative simili solo 150.000, il che forse smorzerà l’entusiasmo dei car tuner europei per le “autentiche luci americane”. Chi conosce un po’ di fisica, sa che la candela (cd) è un’unità di misura, e che una corrisponde alla luce prodotta da una comune candela di cera. In America si usa anche un’altra unità, che si chiama “candle power” e si abbrevia in cp.


Poiché quasi nessuno sa che cos’è una candela, per i proiettori abbaglianti si è deciso di introdurre un numero di riferimento nel rispetto della normativa europea. Il numero è reperibile sui proiettori vicino al simbolo rotondo E; in passato era fuso nel vetro, oggi è riportato sul trasparente dei proiettori. In teoria, e in linea con la normativa, dovrebbe essere facilmente identificabile quando si apre il cofano. Purtroppo, a volte bisogna cercarlo e non sempre è facile: ad esempio, sappiate che gli americani non lo usano!

Torniamo alle nostre 300.000 candele, che corrispondono al numero di riferimento 100. A che cosa serve questo numero?
Serve, quando, ad esempio, si montano i proiettori supplementari, molto popolari in Scandinavia e in altre regioni con grandi vie di comunicazione in aree scarsamente popolate, mentre non si usano più molto spesso in Germania e nell’Europa centrale, anche a causa del nuovo design delle auto e della mancanza dei paraurti su cui installarli. I proiettori supplementari sono apprezzati anche dagli autisti dei mezzi pesanti. I numeri di  riferimento ci aiutano a proiettare sulla strada più luce possibile senza violare la legge.
La maggior parte dei proiettori ha come numero di riferimento 50, che è il limite massimo per ciascuno dei due fari: 30+40, ad esempio è un ottimo abbinamento, rispettoso delle normative. Nei sistemi H4, invece, a ogni proiettore corrisponde spesso il valore 17,5. In questo caso, è possibile installare proiettori supplementari con un numero di riferimento complessivo non superiore a 65.
Questo valore si ottiene moltiplicando 17,5 per due (= 35) e sottraendo il risultato da 100.
Un’opzione praticabile può essere montare due proiettori da 30 ciascuno.
E comunque, questi numeri non dicono tutto sugli abbaglianti, quindi, forse non è il caso di prenderli troppo sul serio. Ad esempio, non ci permettono di trarre conclusioni sulla portata e men che meno sugli anabbaglianti.

Commento a questo articolo

*Campi obbligatori